I MISSIONARI

PADRE ANDREA DENTELLI

Nasce nel 1974 a Zero Branco, conosce l'Operazione Mato Grosso a 18 anni.

Dopo aver frequentato i gruppi di A.C e il gruppo missionario della Parrocchia, incontra l’O.M.G. e assieme a Nicoletta Bortoletto e Lorenzo Bortolato inizia a seguirne il cammino.

Da subito viene entusiasmato dall'ideale di giustizia e dalla possibilità di fare qualcosa in prima persona per i poveri.

Nell’estate del 1998 trascorre 5 mesi nella missione O.M.G. di San Lorenzo in Ecuador come volontario laico e qui matura la sua vocazione sacerdotale.

Rientrato in Italia per alcuni mesi, comunica la sua scelta alla famiglia e a marzo del 1999 riparte per il Perù. Entra in seminario a Pomallucay dove trascorre 2 anni.

Nel 2001 torna in Italia e viene accolto nel Seminario diocesano di Vicenza per la continuazione degli studi.

Nel 02/04/2005 viene ordinato sacerdote a S. Luis in Perù e dopo alcuni mesi trascorsi a casa, torna in Perù ed inizia la sua missione nella parrocchia di Totora, dove attualmente vive.

Questa esperienza lo porta a decidere di dedicare tutta la sua vita a servizio di questa povera gente.

andrea.JPG

ARIELA

Ariela è originaria del nord del Perù. Da 10 anni vive al sud come volontaria nella parrocchia di Totora.

Vive "l'avventura" della missione insieme agli altri volontari.

Nello scegliere questa vita ha avuto come riferimento Padre Ugo De Censi e tanti amici che sono entrati nella sua vita, perché innamorata del loro sogno: vivere nella carità e gratuità.

Questa decisione l'ha portata a lasciare la sua famiglia, il lavoro di insegnante che aveva, la carriera e le sicurezze che in una vita danno tranquillità.

"So che non è sempre facile perché siamo umani pieni di limiti e di difetti, ma spero che la fedeltà mi aiuti a mantenere questi propositi e desideri. Spero che tutto questo cammino mi porti a trovare Dio, principio e fine di tutto".

                                                                                    Ariela

Ariela.png

ANNA MENOLFI

E' nata il 10/08/1980 in Valcamonica, Brescia.

A 17 anni ha conosciuto l'Operazione Mato Grosso tramite una raccolta viveri nel suo paese e poi ha iniziato a fare gruppo. Nel 2002 è andata ad Uco, un villaggio che si trova a nord del Perù, per un'esperienza di missione di quattro mesi. Al rientro in  Italia ha terminato l'università e si è laureata in ostetricia. Nel 2004 è ripartita per Uco, dove è rimasta fino al 2016. Durante questi anni ha svolto un servizio di aiuto alle gente povera del paese di Uco, da prima in parrocchia, seguendo anche l'oratorio, poi trasferendosi in un altro paese vicino e aiutando chi aveva bisogno in ogni attività di vita quotidiana.

Nel 2017 Padre Ugo De Censi le propone di seguire l'orfanotrofio di Chuquibambilla, un paese nel sud del Perù. La “Casa del nino” precedentemente era seguita dalle Figlie del Crocefisso, una congregazione di religiose originaria di Livorno. Con il passare degli anni, per mancanza di vocazioni, non sono più riuscite a portare avanti l'impegno di gestire l'orfanotrofio.

Anna ha accettato la proposta di P.Ugo, sapendo di iniziare un'avventura tutta diversa, ma sempre basata sul servizio agli altri.